Ideazione

0
Condividisioni

Ogni bando di concorso rappresenta senza dubbio un grande banco di prova per qualsiasi artista, ma quello indetto dal comune di Zambrone e dal suo Sindaco Corrado L'Andolina era “unico” per la complessità tematica e tecnica, e soprattutto per la necessità di cogliere in ognuna delle tredici figure femminili e successivamente di rappresentare in ogni opera l’energia, l’esperienza e l’amore per la nostra  terra.

Per questo motivo ho coinvolto gli Architetti Antonio Ferraro e Maurizio Gaudente creando un gruppo di lavoro costituito da amici e professionisti, che collaborando potessero assolvere ai tanti adempimenti tecnici e progettuali. È nato cosi il gruppo associato 3A: Artisti, Architetti, Associati.

Per non cadere in visioni standardizzate, ogni opera è stata caratterizzata con una propria personalità e connotazione plastica, ed è stato realizzato uno studio approfondito di ogni figura, tentando di attribuire a ogni donna un aspetto fondamentale su cui sviluppare l’opera scultorea.

Ciascuna di queste donne, dalle caratteristiche e di epoche differenti, incarna un aspetto di quei valori positivi che hanno reso grande la Calabria: l’amore  per la Patria e per la scuola che dopo la famiglia è la strada maestra per costruire il proprio futuro; l’amore di una madre fino al sacrificio della sua stessa vita; l’orrore verso tutte le violenze e la lotta per la dignità di un lavoro.

Ogni opera pensata per esaltare la personalità della figura femminile rappresentata,  si confronta con quella vicina e la esalta a sua volta, e insieme esaltano l’armonia del luogo che diventa una passeggiata nella quale immergersi, riflettere e “vivendola” rinascere.

I primi bozzetti sono nati di getto e sono risultati così istintivi e definiti che nei passaggi successivi sul cartone e nell’acciaio sono rimasti quasi inalterati.

Le opere sono state collocate in piazza VIII Marzo in armonia con la nuova sistemazione del parco, un Museo a cielo aperto che spero diventi parte integrante dell’identità di Zambrone e motivo d'orgoglio per la popolazione.

Potresti essere interessato anche a: Studi »