Clicca per ingrandire 1.jpg

Giuditta Levato

1

SCOPRI DI PIU'
Clicca per ingrandire 2.jpg

Giuditta Levato

2

SCOPRI DI PIU'
Clicca per ingrandire 3.jpg

Giuditta Levato

3

SCOPRI DI PIU'
Clicca per ingrandire 4.jpg

Giuditta Levato

4

SCOPRI DI PIU'
Clicca per ingrandire 5.jpg

Giuditta Levato

5

SCOPRI DI PIU'
Clicca per ingrandire 6.jpg

Giuditta Levato

6

SCOPRI DI PIU'
Clicca per ingrandire 7.jpg

Giuditta Levato

7

SCOPRI DI PIU'

Giuditta Levato

0
Condividisioni

È il simbolo delle lotte sindacali e di chi ha sacrificato la vita per un futuro migliore. Oggi tanti di quei diritti acquisiti sembrano dimenticati, mentre la diaspora dei figli di Calabria in cerca di lavoro continua ininterrottamente.

Nell’opera sono stati inseriti pezzi della civiltà contadina proveniente dai magli di Bienno (Bs) come picconi, zappe e falci. Al centro la figura della sindacalista che si staglia evidenziando la maternità interrotta con la sua uccisione e quella del bambino che portava in grembo.

Clicca per ingrandire 1.jpg

Giuditta Levato

8

SCOPRI DI PIU'
Clicca per ingrandire 2.jpg

Giuditta Levato

9

SCOPRI DI PIU'
Clicca per ingrandire 3.jpg

Giuditta Levato

10

SCOPRI DI PIU'
Clicca per ingrandire 4.jpg

Giuditta Levato

11

SCOPRI DI PIU'

Potresti essere interessato anche a: « Contadina di Zambrone Virginia Cundari »